mare-5

DA  UNA RIVA ALL’ALTRA

Immergersi ancora una volta
per esistere
oltre le figure della scogliera
Mai il colore dell’acqua
è stato così uguale al cielo

La quiete assapora
distanze inverosimili
per colmare
tutte le paure degli abissi
e il sapore di un’altra sponda
invade
il volto salmastro della vita

Non bisogna voltarsi
per annaspare
fra le onde della paura
quando gli occhi bruciano da soli
nel perdere di vista la riva

La vastità del mare
non è una corrente verso il nulla
che si muove
dove inizia un altro oblio
È un orizzonte aperto
sul coraggio
di poterlo attraversare

È l’anima che ci viene incontro
per ricominciare

Antonio Bì

mare-11Foto prese dal web

37 Comments on “DA UNA RIVA ALL’ALTRA

  1. Ti prende al cuore: un inno alla vita, un apnea mancata che sa di rinascita e resilienza, come sperare in un nuovo paio d’occhi che ci sorridano voltato l’angolo.
    Un mare allegorico, come il pianeta del Solaris di Tarkovskij, ma laddove quello manovrava un’illusione, questo tuo è un’allegoria che parla di vita vera e di lotta.
    Un vero tonico per lo spirito, bravissimo.

    Piace a 3 people

      • In realtà, sono a Roma in questo momento. La situazione a NY è quasi la stessa che c’è in Italia. Stanno chiudendo uffici e scuole. Mio figlio è tornato dall’Università la scorsa settimana. Sai che lì, gli studenti universitari sono stanziali. Ha dovuto impacchettare tutto e riportarselo a casa, per la chiusura… ma, almeno, possono ancora uscire. Credo ci sia una distorsione cognitiva anche lì, di quanto stia accadendo, quindi vedi gente che si raggruppa serenamente nei parchi e altri che fanno la fila per la spesa da portare nei bunker antiatomici… e altri ancora non aprono più neanche le finestre di casa. Se non fossero così tragiche, queste scene sarebbero anche comiche. Ci si potrebbe scrivere qualcosa…
        Baci belli 🙂

        Piace a 2 people

        • vero…. ma penso che ne scriveranno di storie. Almeno da quel punto di vista noi italiani siamo creativi, come a dire: dal dolore o da una fase delicata, la fantasia s’ingegna di più per elaborare una storia o un’opera artistica.
          Allora salutami Roma e auguri per tuo figlio !

          Piace a 1 persona

  2. È risaputo che più si contrasta il moto ondoso e più si rischia di annegare, ma il mare si rivela in tutta la sua forza, il mare non si nasconde e da sempre reca in sé il monito a ad averne rispetto, a non sottovalutarlo. Lo stesso non si può dire per questo nemico invisibile che miete vittime e di certo il suo moto va contrastato con tutti i mezzi che abbiamo. Ma sempre in un mare di merda siamo. Teniamo duro!

    Piace a 1 persona

    • 😀 pensiamo positivo, nel senso che la certezza dello sforzo, porterà a superare ogni ostacolo: basta crederlo. Raggiungere l’altra sponda la saluteremo come una vittoria….
      In realtà questa mia lirica fa parte di un libro di poesie d’amore che sto per pubblicare, ma che in senso traslato, possiamo lasciarla nella mareggiata che stiamo affrontando.
      Un bacio ❤

      "Mi piace"

      • Hem, mica lo avevo capito. Sarà che io con l’amore ho poca dimistichezza o meglio non voglio averci a che fare 😜 Scherzo ovviamente, sono felicemente innamorata dei miei tre figli e di pochi altri. Un abbraccio e in bocca al lupo per la nuova raccolta, allora!

        Piace a 1 persona

  3. In effetti è un discorso lungo che rientra nella storia che sto per narrare, d’altronde che lo vogliamo o no, è proprio l’amore ha far girare le nostre esistenze. Come dici anche tu con il tuo rapporto che è culminato con tre figli: e anche questa è una bella poesia (anzi tre), e per questo ti faccio i complimenti. Ma in fondo hai ragione, con l’amore si rischia sempre di cadere nel banale, e ritengo che siano le liriche più difficili da scrivere, in cui, prima o poi, e con diverse contaminazioni, ognuno di noi si dovrà cimentare.
    Sei molto brava, non essere modesta…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: