il servitore muto - Lucien Clergue
Photo Lucien Clergue

Endless Hotel

 Non serve parlare

Ogni volta cerchiamo
le scale verso stanze inquiete
per toccare
quello che è rimasto del mare

La tua schiuma
brama sul movimento
in cerca dello scoglio più alto
L’acqua e la riva si accarezzano
sfiorandosi per avere ognuno
qualcosa dell’altro

Infine anche il buio brillerà
come una conquista

Poi
come siamo arrivati
ritorniamo negli spazi
che ci sembravano ristretti
per alzarci
dove la terraferma
vive perennemente nell’attesa
Ogni onda la bagna
per essere parte di quel gesto
La trattiene
per entrare nella casa
eretta intorno al mondo
e lasciata libera
sulla spiaggia dove siamo nati

Antonio Bì

spiaggia-impronte

12 Comments on “ENDLESS HOTEL

  1. “Dove la terraferma vive perennemente nell’attesa ” tutto ciò che lambisce vive di quel momento, di quel gesto e noi a cercare di farli durare il più possibile, perché più delle parole sono i gesti che ci danno la misura dell’esserci per qualcuno ed anche se, gli stessi, sono stati dati per un tornaconto e nella gratuita di un sentimento.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Il primo amore

qui si beve di tutto: servitevi !!!

Low Profile

Vôla bas e schîva i sas

Lividi e Musica

La buona musica fa male

La dimora dello sguardo

qui si beve di tutto: servitevi !!!

fardrock.wordpress.com/

Ovvero: La casa piena di dischi - Blog di canzonette e affini scritto da Joyello Triolo

a closer listen

a home for instrumental and experimental music

Off Topic

Solo contenuti originali

Black roses for me

The pleasure and the pain by Marianne Peyronnet

Rock And Roll

& Other Sounds

Reverendo Lys ®

Tutto ciò che so e che mi importa della vita è chiuso tra 7 e 12 pollici di vinile nero.

Sun-13

The Best Music - from Liverpool to Beyond

idastamile

http://idastamile.wordpress.com/

downatthecrossroads

Where the blues and faith meet

music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

Il pensiero permanente

Non importa a cosa, l'importante è pensare

Don't Eat The Yellow Snow

Everybody's talking 'bout the stormy weather

TURN UP THE VOLUME

Dope Blog for Music Junkies and Gig Addicts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: