Maurizio-Principato-gande-voce

Spesso celebriamo la scomparsa di personaggi famosi: artisti, cantanti, attori che hanno lasciato una traccia di loro in maniera indelebile nella cultura pop di questi ultimi anni. Ma chi vive intorno a loro con i suoi scritti andrebbe ricordato in egual misura, perché contribuisce non solo ad aumentare la nostra conoscenza e la nostra passione verso molti protagonisti (a volte anche minori), ma è proprio per mezzo di questi professionisti che un artista si fa conoscere in maniera completa, ampliando il suo alone mitico.
Maurizio Principato, oltre ad essere stato un giornalista di Radio Popolare,  è diventato un divulgatore musicale che riusciva ad andare oltre i soliti luoghi comuni nonostante si calasse nella parte con un’umiltà tutta sua. Le sue trasmissioni su Frank Zappa o John Zorn non solo mi hanno lasciato dentro una prospettiva diversa su quello che si leggeva in giro, ma entravano nelle vite di questi compositori con una originalità e una simpatia veramente alternative.

Maurizio-Principato-vite da appassionati

Tra l’altro se consideriamo la sua grande conoscenza critica sul mondo del fumetto e della graphic novel (è stato anche sceneggiatore per la casa editrice Bonelli) con trasmissioni, rassegne e incontri di ogni tipo, sempre in relazione all’elevazione di quest’arte come spessore culturale, riusciamo ad interagire con la sua anima che in questo momento è diventata a tutti gli effetti un personaggio delle sue storie. Forse 54 anni sono pochi per circoscrivere tutta la vita di un uomo come tanti, ma in realtà sono molti in relazione a quello che ha dato con la sua voce a gente come me, e non solo.
Mancherà a tanti, e se una banale caduta dalla bicicletta è bastata a terminare la vicenda di un uomo così amato, cos’altro aggiungere a quello che ci rimane da vivere? Come sempre ricordandolo,  parlando sempre di lui, ascoltando sempre la sua voce e i suoi consigli preziosi, cercando di alzare un bel bicchiere di birra in suo onore. E questo non è un brindisi alla sua memoria, ma un augurio che gente come lui, continui a esistere.

il Barman del Club

6 Comments on “Maurizio Principato – addio a una grande voce

  1. Due cose sono certe: la sua voce la riconoscevo al volo “ah, c’è Principato”. E allora non cambiavo, perché l’altra cosa era che avrei sentito musica di mio gusto o ascoltato argomenti di mio interesse.
    Ero convinto che prima o poi avrei finito con l’incontrarlo (come penso di poter fare prima o poi con altri come lui). Sembra sempre che l’orizzonte sia infinito.

    Piace a 2 people

    • Concordo… Ogni volta che lo sentivo ero certo d’ascoltare musica di qualità superiore, e soprattutto delle scelte intelligenti per come lui ce le proponeva: mai banali, mai consuete, mai scontate. C’era una ricerca dell’originalità quasi spontanea per come lui la viveva e per come ce la regalava, senza darsi arie, come un’amicizia da condividere. Peccato che se ne sia andato… non ci voleva. L’orizzonte è sempre laggiù, in fondo, e non so se lo raggiungeremo. Ce ne sarà sempre un altro più avanti…

      Piace a 1 persona

  2. Tra le tue parole non solo il ricordo ma la concreta presenza di un’orma rilevante. Non si cancellerà il compiuto, indelebile è la passione e passa attraverso di chi, come te la rende viva… Un caro saluto Antonio e buona serata.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

fardrock.wordpress.com/

Ovvero: La casa piena di dischi - Blog di canzonette e affini scritto da Joyello Triolo

a closer listen

a home for instrumental and experimental music

Off Topic

Solo contenuti originali

Black roses for me

The pleasure and the pain by Marianne Peyronnet

Rock And Roll

& Other Sounds

Reverendo Lys ®

Tutto ciò che so e che mi importa della vita è chiuso tra 7 e 12 pollici di vinile nero.

Sun-13

The Best Music - from Liverpool to Beyond

idastamile

http://idastamile.wordpress.com/

downatthecrossroads

Where the blues and faith meet

music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

Il pensiero permanente

Non importa a cosa, l'importante è pensare

Don't Eat The Yellow Snow

Everybody's talking 'bout the stormy weather

TURN UP THE VOLUME!

Dope Blog For Music Junkies And Gig Addicts

MusicheParole

Il mondo e le sue culture o i suoni della terra - a cura di Marco Maiocco

In The Groove Reviews

Groovy reviews to cure your blues

LET THE MUSIC FLOW

We are what we listen to.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: