Categoria: 16) CUBA LIBRE – Idee rivoluzionarie

ASHENSPIRE – Hostile Architecture

Evidentemente, la lezione dei Black Midi è servita a qualcosa, perché questo ensemble scozzese ci propone una versione estremizzata di quel post-punk, per farlo diventare “avant-garde”: la solita etichettatura nel circoscrivere un genere complesso dove coesistono una ridda di stili che raggruppano post-metal, post-prog, post-dark e post-tutto, fino all’esaurimento dei termini. In realtà questi ragazzi si assumono la responsabilità di pubblicare un album (questo … [Continua a leggere ASHENSPIRE – Hostile Architecture]

Black Country, New Road – For the First Time

Gli ultimi fermenti di un new-post-punk britannico, arricchito quanto basta di sperimentazioni e d’improvvisazioni, sta creando una scena molto interessante in cui tutta una serie di band che vanno dagli Idles ai Black Midi, dagli Squid ai Lice, dai Sleaford Mods agli Shame, dai Life fino ai cugini irlandesi della Girl Band, dei Fontaines D.C. o dei The Murder Capital, stanno infiammando i Pub e i locali … [Continua a leggere Black Country, New Road – For the First Time]

ALEXA MEADE – Quando l’opera d’arte si confonde con la realtà (e viceversa)

Scusate, ma dopo giorni di finzioni dei nostri politici, avevo bisogno di una “finzione” autentica, e poi, dopo il “buco nero”, cercavo assolutamente un’abbuffata di colori. Come a dire: questa pittrice americana ci capita a “pennello”. Alexa Meade è un’artista statunitense, nata a Washington dove tuttora vive e dove ha iniziato la sua carriera artistica, nonostante la passione per la politica. Sostanzialmente si è … [Continua a leggere ALEXA MEADE – Quando l’opera d’arte si confonde con la realtà (e viceversa)]

LA POTENZA DELL’IMMAGINE – Doug Aitken: station to station

Probabilmente sulla dicitura “idee rivoluzionarie” qualcuno potrebbe storcere il naso dicendo: non esageriamo… ma uno dei più sorprendenti e creativi artisti americani è questo Doug Aitken. Promotore della Land-art del nuovo millennio è riuscito a riportare l’arte al pubblico e il pubblico all’arte, così come hanno sintetizzato i critici di tutto il mondo, sperimentando con le più recenti avanguardie tecnologiche e realizzando strutture cinetiche le quali,  insieme, interagiscono … [Continua a leggere LA POTENZA DELL’IMMAGINE – Doug Aitken: station to station]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: